sabato 18 maggio 2013

Per un inglese "reale" ...


Far appassionare i bambini allo studio della lingua inglese non è cosa semplice, soprattutto quando le attività proposte in classe sono poco motivanti o non tengono in considerazione le più recenti ricerche condotte dalla linguistica acquisizionale, secondo cui esisterebbero delle sequenze di apprendimento universali che, se proposte nei tempi giusti, velocizzerebbero e faciliterebbero l'apprendimento di una lingua straniera. 


Photo by SOS maestra
Partendo da queste poche ma preziose considerazioni, ci siamo battute fin da subito per creare delle attività che facessero innamorare i nostri bambini della lingua inglese, destando in loro quella sana curiosità che non gli avrebbe fatto sentire la fatica che, inevitabilmente, si prova quando ci si cimenta con lo studio di una nuova lingua. 

La nostra avventura è partita da qui, da quello che doveva essere un semplice "matrimonio reale" tra un principe ereditario e una ragazza comune ma che in realtà si è rivelato essere un ottimo esercizio di produzione scritta per i bambini delle classi quarte e quinte... perchè cosa c'è di più motivante che scrivere a una persona reale, sia per sangue blu (!) ma anche perchè realmente esistente, e aspettare così una risposta? Al bando gli esercizi fittizi in cui occorre immaginare di scrivere a un ignoto amico di penna ... abbiamo puntato in alto ...e abbiamo avuto ragione! Buona lettura!


(riportiamo parte dell'articolo pubblicato da Varesenews il 29/05/2011)


Buckingham Palace risponde a Varese

La Regina Elisabetta II ha scritto ai bambini di una scuola primaria, stupita dai meravigliosi biglietti d'auguri per William e Kate

“La Regina mi ha chiesto di scrivervi per ringraziarvi delle meravigliose cartoline inviate per celebrare il matrimonio del Duca e della Duchessa di Cambridge”. Una risposta breve e concisa, ma che in questi giorni ha fatto la gioia dei bambini delle classi 3° e 4° di una scuola primaria della nostra provincia. 

photo by SOS maestra
Nessuno di loro, infatti, scrivendo delle cartoline di auguri per William e Kate, si sarebbe aspettato una risposta della regina in persone. E invece, come nelle favole più belle, il sogno è diventato realtà. La maestra di inglese aveva però imbustato tutte le cartoline disegnate dai bambini, inviandole a Buckingham Palace e a Clarence House, residenza dei neo sposi. 

Con grande sorpresa dei bambini e della scuola tutta, giovedì 26 maggio è arrivata l'inaspettata risposta con la quale la regina afferma di aver apprezzato la cura e l'impegno di tutti i bambini di Varese. A scriverla, con un inglese decisamente regale, è stata la dama di compagni della regina Elisabetta II, Mrs. Mary Morrison

“The Queen wishes me to write and thank you for the splendid cards you have made to celebrate the wedding of the Duke and Duchess of Cambridge.
Her Majesty greatly appreciated the care you have taken with your cards, and was glad to hear from you and from your teacher, Miss Chiara.
The Queen thanks you once again for your kind messages and good wishes.”


La lettera, affrancata il francobollo delle poste reali, è segno di un gesto forse molto semplice, probabilmente frutto di un ufficio superorganizzato a Buckingham Palace, ma di sicuro sta facendo sognare anche questi piccoli bambini italiani, diventati parte di una vera e propria fiaba moderna. 
Posta un commento